×

Notice

Please enter your Disqus subdomain in order to use the 'Disqus Comments (for Joomla)' plugin. If you don't have a Disqus account, register for one here

EuroBrixia a Tbilisi

Una Super Camilla avvicina se stessa

Si tinge di azzurro l’avventura estiva di Camilla e David in terra georgiana durante la prima edizione dei Campionati Europei Under18. La rassegna continentale ha visto schierarsi i nostri due atleti nelle due staffette, non la classica 4x100 ma la staffetta cosiddetta svedese, ovvero il primo frazionista corre 100 metri, il secondo 200, poi 300 e l’ultimo 400; Camilla schierata sui 100 e David sui 300, distanza con cui lo scorso anno vinse gli italiani cadetti.

Non solo la staffetta per Camilla ma anche i 100 metri individuali, la sua specialità che quest’anno l’ha portata già due volte a correre sul filo dei 12 secondi netti.

Arriva a questi europei con il 17esimo accredito e inserita nella terza batteria, dove fa a “spallate” con la polacca Kotwila (accreditata di un 11.88) e chiude la batteria al terzo posto con 12.25, volando come si sol dire verso la semifinale.

Alle 18.46 ora locale, scende in pista nella seconda semifinale, dopo una falsa partenza esce dai blocchi relativamente in ritardo rispetto alle altre, ma stampa un probante 12.05 che è anche il suo terzo tempo di sempre e chiude la semifinale in quinta posizione, e 15esima nel totale delle 3 batterie, Eccezionale.

Due giorni dopo sarà ancora richiesta ai blocchi di partenza per la terza serie della staffetta svedese, impegnata in prima frazione, lancia poi la squadra italiana al terzo posto con 2.11.68, guadagnandosi la finale con il primo tempo dei ripescaggi.

Pochi minuti più tardi sarà in pista anche il nostro alfiere David impegnato nella staffetta in terza frazione, difendendosi egregiamente e portando la squadra a tagliare il traguardo per secondi, qualificandosi per la finale senza passare dai ripescaggi, con il tempo di 1.56.26.

Purtroppo non verrà inserito nella finale con la squadra che poi vincerà l’oro con un incredibile 1.52.78, migliorando il primato italiano. Ma in parte quella medaglia e quel tempo sono passati anche dal nostro David, che al primo anno di categoria ha ancora un sacco di tempo per essere protagonista nella specialità a dei campionati internazionali, mentre si vede per il futuro Nairobi perché no?

Intanto Oro e Record anche per lui.

Camilla invece dal canto suo si guadagna la fiducia della federazione e corre anche la finale della staffetta, sempre in prima, passando il testimone alla compagna Dosso, corre una buonissima curva e consegna il bastoncino tra le prime della frazione. Poi sarà il turno di Simonelli ed infine toccherà alla ragazza piemontese Tiso, tagliare il traguardo in terza posizione con 2.08.99 e altro primato italiano. Medaglia di bronzo al collo per la nostra Camilla, che nella 4 giorni di Tbilisi ha corso ben 4 volte, non male.

 

Rammarico un po per David non poterlo vedere nella finale, ma orgogliosi dei risultati ottenuti quest’anno, si può guardare alla prossima stagione con positività e voglia di fare.